Search results for “pietro di muccio de quattro”

Oggi, 27 Gennaio, giorno della Memoria, ricordiamo le parole-testamento di un illustre sopravvissuto di Auschwitz: Primo Levi. Benedetto Croce e la lettera di Antonio de Ferrariis Galateo sugli Ebrei

Per non dimenticare. Per agire

Oggi, 27 Gennaio, giorno della Memoria, ricordiamo le parole-testamento di un illustre sopravvissuto di Auschwitz: Primo Levi. Benedetto Croce e la lettera di Antonio de Ferrariis Galateo sugli Ebrei

Il 27 gennaio del 1945 le truppe dell’Armata Rossa arrivarono ad Auschwitz, in polacco Oswiecim, e scoprirono quello che è diventato l’emblema dell’orrore del XX secolo. Che fece dire al filosofo Theodor W. Adorno che non si sarebbe potuta fare più poesia dopo Auschwitz.   Per fortuna la vita continua,…

Giustizia, il modo d’intenderla di Nordio e della magistratura

La singolarità dell’Italia: unico Paese al mondo dove per qualificare una giustizia effettiva si aggiunge l’aggettivo giusta. E nell’articolo 119 della Costituzione (!), introdotto nel ’99, si parla di "giusto processo". Obbligatorietà dell’azione penale e unicità delle carriere dei magistrati "pilastri dell’architettura costituzionale del potere giudiziario, come sostiene l’ANM? La magistratura non è un potere ma un ordine ( art. 104 della Costituzione). E poi Paesi come Usa e Regno Unito, "esempi terreni di giustizia liberale", "non conoscono né l’uno né l’altro pilastro"

Politica
Il nuovo ministro della Giustizia, Carlo Nordio, ha comunicato in dettaglio al Senato ed alla Camera le riforme che il Governo intende apportare all’ordinamento giudiziario e ai codici. Contrariamente a certi suoi predecessori, i quali esponevano fumisterie generali o proponevano minute variazioni, egli ha argomentato un corposo programma di modifiche…

Le fake news della storia. L’incontro a Teano? Un falso storico

Ripubblichiamo una nota che Pietro di Muccio pubblicò su "Storia contemporanea" per sfatare, relegandola a leggenda, una "notizia" storica che da ragazzi abbiamo imparato sui libri sul nostro Risorgimento. In particolare la notizia sul famoso incontro di Teano tra Vittorio Emanuele II e Garibaldi. Il paradosso di due paesini che si contendono e festeggiano l’evento storico. Ma prima pubblichiamo una lettera che Di Muccio scrisse al ministro della Cultura, facendo riferimento anche a foto – pubblicate in allegato – che facevano parte dell’archivio del padre Guido Di Muccio

Cultura, Politica, Società
Lettera al ministro della Cultura  Signor Ministro, richiamo la Sua attenzione sul problema storico ed etico del luogo dell’Incontro tra Garibaldi e Vittorio Emanuele II il 26 ottobre 1860. A riguardo, Le allego la nota che pubblicai  su “Storia contemporanea”, n.1/2014, riassuntiva dell’argomento. La Treccani ha finalmente recepito la verità storica,…

Perché il “mondo libero” sta con l’Ucraina. La solidarietà materiale e la solidarietà morale nelle relazioni internazionali

Mondo, Politica
Gli sviluppi internazionali dopo la seconda Guerra mondiale determinarono la divisione delle nazioni in due blocchi. Venne meno il nemico comune degli alleati vincitori e così anche il collante dell’alleanza. La “cortina di ferro” calata dall’Unione Sovietica attraverso l’Europa orientale separò due sistemi di vita. Il mondo libero dovette fronteggiare…

La vita grama del cittadino comune

Storie di ordinari disservizi quotidiani, nel pubblico e anche nel privato

Politica, Società
La bocca della gran maggioranza dei politici italiani è strapiena di riforme, cambiamenti, progressi, innovazioni. Una palingenesi quotidiana viene proposta in competizione da ogni banco delle assemblee rappresentative, dal Parlamento all’ultimo municipio.  Gareggiano i destrorsi, i centristi, i levogiri a rifondare quotidianamente ogni settore della nazione, a parole. Nessuno vuole…

Perché un liberale non può non dirsi crociano

Una riflessione sul filosofo della libertà a 70 anni dalla morte

Cultura, Politica
Benedetto Croce nacque il 25 febbraio 1866 e morì il 20 novembre del 1952. Dunque è appena caduto il settantesimo della scomparsa, un tipo di anniversario che usualmente non viene celebrato. Ma ricordare Croce è un dovere che non è male assolvere sempre, a prescindere dalle ricorrenze. Perciò con l’occasione…

Dalla “Questione Romana” (risolta) alla “Questione Roma” (tuttora aperta)

Forse la salvezza potrà venire da una “città satellite” dove trasferire ministeri, uffici pubblici: come due polmoni potrebbero respirare entrambe, la Roma antica rinascimentale e barocca e la Roma burocratica. Già Merzagora negli anni Cinquanta lanciò una idea simile

Società
La storica Questione romana (chi se ne ricorda più?) costituì il più grave conflitto “interno”, per così dire, nel processo di formazione dello Stato italiano unitario. Dopo il fallimento della Repubblica Romana e del Triumvirato del 1848, la questione della sovranità su Roma si acuì con l’unificazione nazionale sancita dalla…

Il ritorno di Alessandro Manzoni

Come il Parlamento celebrò il grande scrittore nel centenario del 1973 e perché sarebbe opportuno riproporre quell’iniziativa nel centocinquantenario del 2023

Cultura, Società
L’anno prossimo, 2023, cadranno 150 anni dalla morte di Alessandro Manzoni a Milano il 22 maggio 1873. Sarà dunque un anno manzoniano, che celebrerà solennemente, sono certo, l’autore del nostro romanzo più bello e più ‘italiano’. Il prossimo anniversario mi ha richiamato in mente il centenario che cadde nel 1973.…

Ritorno al futuro. Anticipiamo il 25 Aprile! Una proposta “illuministica” per una vera pacificazione del Paese

Un interessante "discorso" nutrito di storia e dottrina, ma anche sui "fondamentali" di un autentico pensiero liberale

Cultura, Politica
Affligge anche l’Italia un passato che non passa. Sembra tuttavia giunto il tempo di espellere dal corpo della nazione le scorie che impediscono agl’Italiani di liberarsi del passato. Il 25 Aprile non è solo una data fatidica, ma anche una cartina di tornasole. Festa per molti, non per tutti, quel…

Presidente Meloni, Giovanni Paolo II e (il negletto) Lord Acton

Puntualizzazioni di un liberale orgoglioso

Cultura, Politica
Come d’uso, il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha infiocchettato il discorso programmatico alle Camere con citazioni e riferimenti da servire come fondale ideologico della rappresentazione. I passi sono stati variamente significativi e le personalità variamente importanti. Da due Papi, nientemeno, in giù. Avventurarsi nel pelago delle citazioni è sempre…

Speciali

Nessun risultato trovato.

Bufera Juventus, torna al centro la questione: quali valori nel calcio?

I 15 punti di penalizzazione inflitti alla Juventus, arrivati come un fulmine a ciel sereno, hanno aperto una nuova, ma Read more

Allarme Ue sul vino. Centinaio: non si penalizza solo l’Italia. Il governo porta avanti la battaglia. Occorre fare rete tra i produttori

Gian Marco Centinaio, attuale vicepresidente del Senato in quota Lega, è stato ministro delle Politiche Agricole nel primo governo Conte Read more

La mafia? È il vero cancro della società civile. Parla il Gran Maestro del Grande Oriente

Garbo, cortesia, sobrietà e rigore assoluto nelle risposte che ci dà. Questo è stato con noi ieri Stefano Bisi, Gran Read more

Menu