Viaggio in Sicilia di un poeta musulmano dell’XI secolo

Nel Diario una testimonianza significativa sulla presenza musulmana nell’Isola, multilingue e multietnica. Una Sicilia che seduce non solo per le sue bellezze naturali e architettoniche ma anche per accoglienza, costumi e modus vivendi tolleranti. A Erice trova "le donne più belle della Sicilia" e si augura che Dio le faccia prigioniere dei musulmani! Come nota la curatrice Giovanna Galasso, nel libro c’è il filo rosso del timore di essere sedotto dalla numerose somiglianze con l’Islam che inaspettatamente l’Isola, il suo re, i suoi abitanti mettono sotto gli occhi del viaggiatore

CulturaSocietà
Come appare la Sicilia agli occhi di un musulmano agli inizi dell’XI secolo quando l’Isola è da un secolo nelle mani dei cristiani dopo…
di

Iran, neuroscienziato Mahmood Amiry Moghaddam: “Gli iraniani chiedono una vita normale”

Quello che succede in Iran è sotto gli occhi del mondo intero: soprusi, violenze e omicidi in un Paese dove il fondamentalismo regna sovrano. Le recenti proteste però potrebbero segnare un punto di svolta nella storia iraniana. Ne abbiamo parlato con il neuroscienziato e attivista per i diritti umani Mahmood Amiry Moghaddam, vincitore dello Human Right prize di Amnesty International nel 2007.

MondoPolitica
Cosa sta succedendo in Iran? Una grandissima parte della società iraniana composta da uomini, donne, anziani e giovani è scesa in piazza per protestare…
di

Luciano Benadusi: La democrazia si salverà soltanto con la scuola. Se diventerà un polmone di formazione culturale, per la politica, la cittadinanza

La mancanza oggi di partiti- fucine di idee rende fragile la democrazia Narrazione di capitoli di storia politica di un grande intellettuale che ha sempre messo la scuola al centro della sua attività, prima nella Dc poi nel Psi. Semi-presidenzialismo alla francese? Non sono contrario ma ci andrei più cauto. Dopo la rivoluzione culturale del ’68 mi convinsi della necessità di porre fine alla unità politica dei cattolici. Il racconto di una esperienza sociale di una comunità costituita in una Borgata romana, Fidene

Politica
Oggi incontriamo Luciano Benadusi. Già professore ordinario e attualmente professore onorario presso l’Università La Sapienza di Roma di Roma, è sociologo dell’educazione, un esperto…
di

Parlamento, i nuovi eletti: le blindature di sicurezza

Balza agli occhi il dato del turnover senatoriale: "solo" il 47% degli eletti è nuovo di zecca, mentre la maggioranza è rappresentata da facce note, provetti navigatori di legislature coltivate all’ombra del Grande Cooptatore (il capo assoluto). Una ricerca fatta da ricercatori della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli studi internazionali di Roma

PoliticaSocietà
Le analisi sull’esito delle elezioni di domenica 25 settembre sono ancora in corso con profusione di argomenti che affrontano il tema come fosse un…
di

Movimento 5 Stelle, la grande rimonta alle elezioni. La neodeputata Auriemma: “Inaspettata per molti ma era nell’aria”

Fino a qualche mese fa in tanti davano per morto il Movimento 5 Stelle, invece il partito di Giuseppe Conte ha registrato una percentuale quasi sorprendente alle ultime elezioni. Ne abbiamo parlato con la neodeputata Carmela Auriemma, candidata del Movimento 5 stelle, alla Camera nel Collegio uninominale di Acerra.

Politica
Come commenta la rimonta dei 5s? La rimonta dei Cinquestelle era un po’ nell’aria. Era inaspettata per molti, o meglio per gli addetti ai…
di

“Una storia bella”, quella di San Francesco. La racconta il cardinale Fernando Filoni

"Da giovane sognava di divenire un cavaliere e si immaginava pronto a partire per la Terra Santa. Non lo fu, ma in qualche modo lo divenne in modo diverso: nella carità, nella fraternità, nella pace e nel bene; fu un cavaliere nuovo e rivoluzionario!". "Fu un Cavaliere di Cristo atipico, che preferiva l’arma della misericordia. Un rovesciamento copernicano che vale ancora oggi e che si allarga, tramite la solidarietà, alla fratellanza e all’incontro senza muri e fili spinati".

Cultura
Gesù camminava lungo il mare di Galilea, vide due fratelli, Simone e Andrea e li chiamò; poi vide anche Giacomo di Zebedeo e Giovanni…
di

La Galleria di Eufemi, Franco Bonferroni: la Dc è ancora rimpianta. Martinazzoli e Castagnetti l’hanno liquidata con un fax

Ero forlaniano non fanfaniano. Fanfani, oggi ci vorrebbe un uomo come lui. Casini nel Pd? Adesso riflette la sua natura opportunistica. Fa una cosa che non farei mai! Cirino Pomicino? Un grandissimo presidente della commissione Bilancio. Andreatta uomo geniale ma anche strano: dimenticò la moglie nell’autogrill, si doveva sempre cambiargli collegio elettorale perché non ci andava mai.

CulturaPolitica
Oggi incontriamo Franco Bonferroni, esponente Dc nella “rossa” Emilia cresciuto nella scuola politica di Giuseppe Medici. Bonferroni (Reggio nell’Emilia, 10 ottobre 1938) è stato…
di

Menu