Articoli scritti da Carlo Giacobbe

150 anni fa la nascita del filosofo

Bertrand Russell, ritratto di un grande pacifista moderno

150 anni fa la nascita del filosofo

Cultura, Politica
Per lui dio, patria e famiglia erano disvalori da scriversi con la lettera minuscola. Centocinquant’anni fa, nel 1872, nasce a Trellech, nel Galles, Bertrand Russell, una delle figure di pensatore e utopista più rappresentative dell’età moderna, ideale anello di congiunzione tra le concezioni positiviste di fine Ottocento e l’epoca contemporanea.…

“Ancora Via Fani? Basta! È storia passata”, parola di assassino

Mondo, Politica
Quando il 21 aprile del 1978 Paolo VI rivolse agli “uomini delle Brigate Rosse” una supplica rimasta scolpita nella storia (“vi prego in ginocchio,  liberate l’on. Aldo Moro, semplicemente, senza condizioni”) non poteva ancora sapere tre cose molto importanti; due cruciali, rispettivamente per la vita nazionale italiana e per quella…

Modi di dire bugiardi: felice come una Pasqua (ortodossa)

Un excursus laico, attraverso i tempi e i luoghi, tra alcuni aspetti della festa di Resurrezione. L’iconografia del dolore e della sofferenza. Il "risus paschalis".

Cultura, Mondo, Società
Quest’anno più che mai, si conferma che i detti popolari, benché non di rado dicano la verità, certe volte sono bugiardi, anzi mentitori inveterati. Come personaggi letterari – Iago, Pinocchio – ma anche storici, come Hitler, Mussolini, Stalin. Una sentenza proverbiale particolarmente ingannevole mi sembra quella che recita “Felice come…

Il biliardo, un gioco sul quale non si scherza

Cultura, Società
È una supplica, una minaccia? Non so, ma vi prego: non chiamatelo gioco. Anzi no, se la semantica è una opinione (e in questo caso è proprio una opinione) inverto la preghiera: chiamatelo gioco. Chiamatelo gioco come farebbe un bambino, per il quale nulla può essere più serio che giocare.…

Russia: lo Zar Vladimir che fa rimpiangere il mondo bipolare

Curiosità: il "pluridecorato" autocrate russo Brezhnev era di origini ucraine. E così anche Podgorny

Cultura, Mondo, Politica
Dopo una overdose di notizie che, come certe spie, vengono dal freddo, ho avuto una visione che, a raccontarla, potrebbe sembrare un incubo, ma che forse non lo è: mentre nelle orecchie mi risuonavano ancora le sirene di Kiev, Kharkiv, Kherson, Mariupol, Okthyrka, Sumy… davanti agli occhi feriti dalle terribili…

Portogallo e Finlandia, le ali progressiste dell’Europa

"I have a dream": L’Italia si potrebbe ispirare a loro?

Cultura, Mondo
A chi si occupa di politica italiana, chi come me ha sempre seguito gli Esteri o la Cultura e si lascia trasportare da un sogno ad occhi aperti sulle sorti magnifiche e progressive del Bel Paese potrà sembrare un alieno calato, fresco fresco, dalle Terre dell’Ingenuità, situate in chissà quale…

Sanremo, fra déjà vu e finte provocazioni. Dov’è la musica? E i testi?

Un’analisi della kermesse canora, con un'occhiata a Benjamin e Adorno

Cultura, Società
Ancora una volta, la settantaduesima, siamo sopravvissuti al Festival di Sanremo: ineluttabile come le stagioni ma, nelle sue variabili, rinfrescante come la pioggia o asfissiante come la canicola. Meglio chiarire subito che la vittoria di Mahmood e Blanco, con Brividi, pur nella modernità segna una sorta di felice sintesi tra…

Renata Tebaldi, un secolo fa nasceva “l’angelo della lirica”

Per molti melomani il soprano più grande della storia. La rivalità con Maria Callas. Quei nove bis nell’ultimo concerto alla Scala nel ‘76.

Cultura, Società
Cento anni esatti dalla nascita, il 1 febbraio, 18 dalla morte, il 19 dicembre 2004, e 78 anni dall’esordio, nel 1944 a Rovigo, come Elena nel Mefistofele. A qualsiasi melomane questi dati basterebbero per rispondere non a un quiz improbabile quanto obsoleto, ma a scatenare il flusso della memoria e…
Menu