Articoli scritti da Paolo Armaroli

Dario Nardella : un estremista per prudenza

Politica
Il silenzio è d’oro, la parola non sempre lo è.  Ma Dario Nardella, ancora per poco sindaco di Firenze perché in scadenza come uno yogurt, non lo sa. E incautamente se n’è uscito, dopo il raduno fiorentino dei sovranisti invitati da Matteo Salvini, con questi memorabili detti: “Nella città di…

Riforma costituzionale. Ripensaci, Giorgia

Il rischio di una eterogenesi dei fini. Riforma pasticciata, e qualche sproposito. Se verrà bocciata, non sarà obbligata a togliere il disturbo. Questo no. Ma perderà quello che ha di più caro: la faccia. Ecco. Il consiglio di ripensarci

Politica
Per darsi coraggio, Giorgia Meloni ha affermato che il disegno di legge costituzionale licenziato dal consiglio dei ministri è ottimo. Verrebbe da dire ottimo e abbondante come il rancio militare, il più delle volte una schifezza.       No, le cose purtroppo non stanno così. Perché la meta del…

Fini, Meloni e la Costituzione

Politica
Facciamo un passo indietro. Ospite di Lucia Annunziata, in gioventù un’estremista di sinistra pura e dura, giorni fa Gianfranco Fini ha in certo qual modo paragonato Giorgia Meloni a Rolando Pietri. Ma sì, il maratoneta che alle Olimpiadi di Londra del 1908 si accasciò, sfinito, a pochi metri dal traguardo.…

Chi si firma è perduto!

Sulla lettera agli studenti della preside del liceo fiorentino “Leonardo da Vinci”

La lettera della preside del liceo scientifico “Leonardo da Vinci” Annalisa Savino – indirizzata urbi et orbi sui fatti del liceo classico “Michelangiolo” agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, ai loro genitori, alla misteriosa DSGA (che Iddio ci guardi dagli acronimi…) e all’altrettanto ignota ITA – ha…

La caduta di Draghi. Ma non è un “giallo” di Agatha Christie

(in margine a una intervista dell’ex presidente del Consiglio)

Politica
Nell’intervista al “Corriere della Sera” del 24 dicembre scorso Mario Draghi dà la sua versione della caduta del governo da lui presieduto. Fatto sta che la sua tesi non convince. Per come la descrive sembrerebbe una riedizione del giallo di Agatha Christie dal titolo “Assassinio sull’Orient Express”. Dove ognuno dei viaggiatori ha…

Quei senatori a vita schierati a sinistra

Politica
A un tizio che lo contestava dal loggione, Ettore Petrolini dal palcoscenico replicò: “Io non ce l’ho con te ma con quello che ti sta accanto perché ancora non ti ha buttato di sotto”. Ettore Petrolini Allo stesso modo, non possiamo rifarcela con i senatori a vita schierati a sinistra,…

I fatti della Sapienza. I nemici di Voltaire

Cultura, Società
Il 25 ottobre scorso, il giorno in cui la Camera dei deputati ha conferito la fiducia al governo Meloni, un nutrito gruppo di studenti universitari di estrema sinistra ha avuto una bella pensata. Non potendone più del trantan quotidiano e del dolce far niente, si è dato appuntamento alla romana…

Quell’asse Colle-Chigi

Il 25 aprile, la resistenza dell’Ucraina e dintorni.

Politica
Alla vigilia delle elezioni presidenziali del gennaio scorso era opinione comune che ai vertici dello Stato nulla sarebbe stato, di lì a poco, come prima. Sergio Mattarella non vedeva l’ora di lasciare il Quirinale. Lo aveva detto e ridetto con un’insistenza perfino eccessiva. Ma il Capo dello Stato sa bene…

Spadolini, Sartori, Maranini, Zampa, Predieri. Gli amici di Indro alla “Cesare Alfieri”

Pubblichiamo questo ricordo di Montanelli, scritto dal professor Paolo Armaroli che, come fu detto in una dedica, fu "arruolato nella ciurma" del principe del giornalismo italiano.

Cultura
Nato a Fucecchio sotto il segno del Toro il 22 aprile 1909, Indro Montanelli oggi avrebbe compiuto 113 anni. Si laurea a Firenze prima in Giurisprudenza e poi in Scienze politiche alla Facoltà “Cesare Alfieri”. Rimarrà in ottimi rapporti con diversi suoi docenti. A Indro, Spadolini deve molto. Nel 1950…
Menu