Articoli scritti da Maurizio Lucchi

Una riflessione in forma di apologo sulle metamorfosi striscianti del nostro tempo e di noi stessi

La cultura, i denti e il cervello: cosa rischiamo di diventare

Una riflessione in forma di apologo sulle metamorfosi striscianti del nostro tempo e di noi stessi

Cultura, Società
Ho letto tempo fa che a furia di mangiare alimenti morbidi e raffinati la nostra dentatura si è indebolita rispetto a quella dei nostri progenitori. In effetti per minestrine ed omogeneizzati i denti non servono. Ciò dovrebbe farci riflettere seriamente sul rischio che la stessa sorte dei denti possa subirla…

Il trionfo dell’iperbole. A cominciare dal linguaggio

E l’informazione non ne è indenne, anzi… L’elogio di un valore ormai raro: la misura

Cultura, Società
L’esagerazione domina sulle nostre vite. Tutto esiste solamente se è straordinario, inaudito, scioccante, meraviglioso, terrificante, memorabile o unico. Viviamo completamente immersi nel mondo dell’iperbole assassina. Dell’esagerazione che annulla tutte le differenze, che tutto appiattisce, eliminando valori, impedendo una gerarchia ragionevole dei fatti e la aderenza alla realtà. Qualsiasi cosa deve…

Esercizi di ammirazione

Ovvero perché l’intelligenza e il pensiero possono trarre alimento da una canzonetta. E perché Pasquale Panella dovrebbe essere letto nelle scuole

Cultura, Società
I miei idoli sono sempre andato a cercarli col lanternino, in orgogliosa e forse un po’ bastiancontraria solitudine, senza che mi venissero proposti dal catalogo dell’eroe del giorno o del re per una notte. Piccole grandi divinità non condivise e talvolta anche incondivisibili per la loro marginalità. Del resto è ben noto…

Il fascino ingannevole del semplificatore

Si offre per renderci più facile la vita quotidiana. In realtà ci prepara la trappola.

Cultura, Società
Suadenti e sorridenti, convincenti e affabili. Si presentano con la dichiarata volontà di semplificarci la vita. E invece ce la complicano. Non c’è nulla da fare, siamo irretiti, circondati, sovrastati. La resistenza è d’obbligo ma, diciamolo subito, faticosa, complessa, estenuante. La verità è sotto i nostri occhi ma fatichiamo a…

Un insospettabile antidoto alla malinconia, le “Memorie” di Casanova

Un interessante spunto tratto dall’opera del Veneziano, che conobbe i grandi del suo tempo. Ce n’è per i giornalisti dell’epoca, per i giovani d’oggi e per i teorici del "non è colpa mia".

Cultura, Società
Quando sono di umore malinconico talvolta uso questo rimedio, che vivamente consiglio. Prendo la “Storia della mia vita” di Giacomo Casanova e leggo qualche pagina a caso. Quasi si trattasse di un compendio di vaticini. E casco sempre bene, perché l’essenza vera dell’opera è un inno alla vita e alla…

La compassione del samurai

La pietas, questa sconosciuta

Cultura
Sdegno, rabbia, dolore, sorpresa, denuncia o negazione: c’è tutta una gamma di reazioni di fronte a quello che ci stanno raccontando dai fronti di guerra in Ucraina. Manca, purtroppo, la compassione, un sentimento che solo gli stupidi ritengono segno di debolezza. Sembra sparita dalle nostre vite: è un male, perché…

Ucraina, il bastone di Joseph Roth

Tessendo il filo della nostalgia dello scrittore nato in Ucraina e allora suddito asburgico per l’ordine e un mondo perduto, l’autore di questo articolo propone la "nostalgia del futuro", la "mistica della fiducia" per superare il disordine del mondo attuale e costruirne uno nuovo.

Cultura, Mondo, Politica
La citazione è un furto legalizzato. Essendone consapevole, cerco di non abusarne. Come fanno di solito quelli che, non sapendo che cosa dire o come dirlo, si appropriano tutto ciò che hanno a tiro con la speranza di apparire quantomeno eruditi.  Oggi rubo una frase di Joseph Roth, ottimo giornalista…

La “provincia con le ali”, terra di paradossi

Viaggio nel territorio del Varesotto. Le sue eccellenze, le sue contraddizioni

Cultura, Società
Dopo il reportage sul Salento, che ha dato l’avvio al viaggio nell’Italia da riscoprire, oggi presentiamo un focus su un’altra zona dalla penisola, ai confini settentrionali: la Provincia di Varese.       Entri nel bosco e accanto alla betulla e al castagno spunta una palma, ancora qualche metro e,…
Menu