Articoli scritti da Luigi Tivelli

"L’estensione del sistema delle spoglie, la sostanziale abolizione degli anticorpi che la Corte dei Conti può fornire rispetto ad una sana responsabilità contabile, l'eliminazione tout court dell’abuso d’ufficio, configurano un triangolo non certo virtuoso"

Sprechi P.A., rischi di immunità per gli amministratori

"L’estensione del sistema delle spoglie, la sostanziale abolizione degli anticorpi che la Corte dei Conti può fornire rispetto ad una sana responsabilità contabile, l'eliminazione tout court dell’abuso d’ufficio, configurano un triangolo non certo virtuoso"

Economia, Politica
Sappiamo bene che la classe politica italiana è molto distratta sulle vere questioni che interessano il presente e il futuro del Paese, come ad esempio quella dell’intelligenza artificiale (mi pare si preferisca discutere da anni di balneari…). Ma non meno distratta è sia la classe politica sia l’opinione pubblica su…

Informazione e potere: le criticità, gli esempi dei Maestri

Cultura, Politica
Il pezzo di Mario Nanni su BeeMagazine del 6 gennaio è ben più di un corsivo come viene definito nella presentazione. C’entra infatti non solo la questione della conferenza stampa della Presidente Meloni, ma una questione oggi più che mai cruciale per il Paese: quella del rapporto tra informazione e…

Meglio l’Italia del silenzio che quella del cicaleccio

Politica
“L’Italia è il paese che amo” diceva Silvio Berlusconi alla scrivania nel discorso della discesa in campo. Anche per me, già prima che giungesse a dirlo Berlusconi, l’Italia è sempre stata il paese che amo. Cossiga mi avrebbe definito certamente un patriota anche per questo, pure perché io i patrioti…

Come e perché un premier forte già c’è oggi

Politica
Ho appena pubblicato un libro dal titolo “I segreti del Potere. Le voci del Silenzio” (Rai Libri). Una cartina geografica viva del sistema dei poteri nel nostro Paese, che si presenta come un’indagine su luoghi, settori, amministrazioni, enti (tramite la viva voce dei suoi protagonisti) su cui si insedia l’articolato…

“Il populismo è tornato”. Ecco alcuni segnali

Il presidente dell’ "Academy Spadolini" di politica e cultura, Luigi Tivelli, spiega come e perché un certo ritorno forte del populismo oscura la risoluzione dei veri problemi del Paese. Già un certo allarme. Nel suo stile misurato e istituzionale, l’aveva lanciato Mattarella all’assemblea di Confindustria. Forse il punto di svolta è avvenuto con il caso Vannacci e con il conseguente "vannaccismo"

Politica
L’ultimo a fare risuonare, pur col suo stile felpato che privilegia i non detti, ma che tocca la sensibilità degli ascoltatori e dei lettori, l’allarme dei rischi del ritorno del populismo è stato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella all’assemblea di Confindustria. Nel suo discorso il presidente della Repubblica si…

Riscoprire Spadolini, uomo di Governo, di Stato e di Cultura. Nelle centinaia di articoli su Berlusconi nessun vi ha fatto riferimento

Fu nel 1994 il più cruciale incrocio fra la figura di Berlusconi e quella di Spadolini: quando si svolse la più difficile e complessa elezione di un presidente del Senato. Fu eletto Scognamiglio e Spadolini perse per un voto. L’occasione perduta dal centrodestra

Politica
Le tante analisi, i tanti articoli, i tanti commenti usciti nei giorni scorsi in memoria di Silvio Berlusconi hanno contribuito tra l’altro al recupero della memoria di un altro uomo di governo come Bettino Craxi, anch’egli presidente del Consiglio negli anni ’83-‘87 e molto legato sia sul piano personale sia…

Da Spadolini ad oggi: come rafforzare il premier senza sminuire il presidente della Repubblica

Nel "Decalogo" del primo presidente non dc della storia repubblicana, nominato nel 1981 da Pertini, c’era un obiettivo fondamentale: rafforzare la figura del presidente del Consiglio ai fini della maggior funzionalità dell’istituzione; e consolidare il rapporto, il continuum Governo/Parlamento

Politica
Mi sembra proprio che, come avviene per tutti gli aspetti della vita politica italiana, il confronto sulle questioni e sulla riforma istituzionale si stia sviluppando in assenza di qualsiasi serio senso della memoria storica. Delle varie commissioni bicamerali fallite, a cominciare dalla commissione Bozzi del 1983, sanno un po’ tutti,…

Adozioni bambini africani, la ministra Roccella e la questione di un Piano Mattei

Davanti al crollo delle adozioni internazionali, anche nel nostro Paese, occorre passare all’azione

Mondo, Politica, Società
Come è noto, nei giorni scorsi, la ministra della Famiglia Eugenia Roccella è salita agli onori della cronaca in quanto in qualche modo è stata aggredita ed ha subito il blocco della presentazione del suo libro “Una famiglia radicale”(Rubbettino) al Salone del libro di Torino.     Forse avrebbe preferito…

Da papa Francesco al “piano Mattei per l’adozione e l’affido dei bambini africani”

È essenziale accelerare, specie con i Paesi africani, i protocolli di intesa in atto, alcuni dei quali sono addirittura bloccati perché in questo o quel paese dell’Africa profonda non vige una normativa sulla privacy analoga a quella italiana

Mondo, Politica, Società
Papa Francesco con l’intervento più significativo, plastico ed efficace tra i forse troppi che si sono alternati agli Stati generali della Natalità ha messo in stretta correlazione, quasi equiparandoli, natalità ed accoglienza.     È stata la critica più elegante, ferma ed intelligente alle non politiche dell’immigrazione che il governo…
Menu