Lettere americane/15 A. Il racconto di un candidato al Senato della Virginia

Riprendiamo le ‘’lettere americane’’ di un cittadino statunitense di origini italiane, che è stato un alto ufficiale nell’Esercito Americano e diplomatico nell’ambasciata d’America in Italia. Stavolta ci racconterà il suo ‘’viaggio elettorale’’ nello Stato della Virginia

Buongiorno Direttore,

Mi scuso per il lungo silenzio, ma ho intrapreso una serie di progetti che mi hanno finalmente portato a ricominciare a scrivere.

A vostra insaputa mi è stato chiesto di candidarmi al Senato della Virginia.  Per documentare questo viaggio, ho deciso di creare una sotto-serie di lettere per voi (Serie 15.A-???) che descrivono ciò che sto vivendo. Prendete questo come un mezzo per mettere in risalto la realtà della politica nel mondo di oggi e che io sto vivendo personalmente.

Che cosa significa? Vi darò una visione degli eventi reali che sto vivendo, questa è la mia esposizione politica. Perché? Dovete sapere cosa sta realmente accadendo per essere cittadini efficaci e quindi votare per ciò che conta.

Sto cercando di influenzarvi? DANNATAMENTE SÌ! Quando avremo finito di parlare, comincerete a vedere il marcio e il cancro del sistema.  Dopo aver guardato dietro il sipario, ciò che incontreremo insieme susciterà una serie di emozioni e reazioni fisiche.  Disgusto, disperazione, vomito violento, incredulità per aver affidato il nostro futuro a derelitti e delinquenti totali.

Nel corso della mia vita ho sempre votato in base alla piattaforma e non al partito. Crescendo nella democratica Chicago, ho votato bene… democratico perché è quello che si fa a Chicago. Ma durante gli anni dell’università ho iniziato a guardare i dettagli delle piattaforme dei candidati e ho iniziato a votare per ciò che pensavo avrebbe aiutato la maggior parte degli americani.

La mia visione politica è influenzata da una serie di fattori: Un’educazione affettuosa e molto cattolica con nonni immigrati, il divorzio dei genitori, la morte di mio padre quando avevo undici anni, un corso di laurea liberale di estrema sinistra (dove ci hanno insegnato a non accettare le cose al valore nominale ma a mettere in discussione empiricamente il motivo per cui stavano accadendo), diverse missioni di “estrema destra” nella fanteria aviotrasportata dell’esercito degli Stati Uniti, quasi cinque anni di combattimento e 80 mesi di dispiegamento in tutto il mondo per le contingenze, ho vissuto la maggior parte della mia vita adulta fuori dagli Stati Uniti e due master gesuiti che ti esortano ad auto-riflettere su ciò che ti viene presentato prima di formulare un’opinione. In poche parole, questo sono io. Ho una serie equilibrata di esperienze e di formazione. Quando le persone mi parlano, sono confuse da ciò che presento e spesso mi chiedono di che partito sono in realtà…

Come sono entrato in questa faccenda politica lo spieghiamo nella prossima lettera 15.B.1.  Facciamo una passeggiata e chiacchieriamo un po’ insieme. Andiamo!

Robert è il candidato per il Distretto 30 del Senato della Virginia.  È un ufficiale dell’esercito americano in pensione che ha prestato servizio nello staff del #pentagono, della #NATO e della coalizione in #Italia, #Macedonia e #Iraq. È andato in pensione come #diplomatico presso l’Ambasciata degli Stati Uniti in Italia a “Roma Capitale”.  Ha conseguito un master in #policy leadership alla @Georgetown university di #washingtondc e sta scrivendo un libro intitolato “Immigrant’s Son”.

Scrive #lettere al direttore sia culturali sia politiche per la rivista Beemagazine per altri media internazionali.  Questo articolo sarà presto pubblicato dalla stampa internazionale.

Robert è anche commentatore di Rai Italia Cristianità, un programma in lingua italiana #cattolica trasmesso per la diaspora italiana nel mondo, e del programma della diaspora etiope Kings of Abbay (KoA) di @jemalbeshir2000.

__________________________

By: LTC Robert Ruffolo, US Army (Retired), MBA, MPL

Robert R. Ruffolo                                                                                                                                                                                                           Alto ufficiale dell’Us Army ed ex diplomatico Ambasciata Usa in Italia

_________________________________________

 

Richmond, Virginia, USA downtown skyline on the James River.

 

Good morning Editor,

I am sorry for the long silence but, I have embarked on a series of projects which finally has led me right back to start writing again.

Unknown to our readers I was asked to candidate for the Virginia Senate.  To document this journey, I have decided to create a sub series of letters to you (Series 15.A-??) outlining what I am experiencing. Take this as a means of spotlighting the reality of politics in our world today I am personally experiencing.

What does that mean? I am going to give you insight into the actual events I experience, this is my political exposé. Why? You need to know what’s actually happening to be an effective citizen, and therefore vote for what matters.

Am I trying to influence you? HELL YES!  When we are finished talking, you will start to see the rot and cancer of the system.  After looking behind the curtain, what we encounter together will elicit a series of emotions and physical reactions.  Disgust, hopelessness, violent vomiting, disbelief that we trusted total derelicts and delinquents with our future.

Throughout my life I largely vote based on platform not party. Growing up in Democrat Chicago, I voted well…Democrat because that’s what you do in Chicago. But, throughout my college years I started to look at the details in platforms of the candidates and then started voting for what I thought would help most Americans.

My political view is shaped by a variety of factors which are: Loving and very Catholic upbringing with immigrant grandparents, parental divorce, my father’s death when I was eleven years old, Far left Liberal Bachelor’s Degree program (where they taught us not to accept things at face value but question empirically why it was happening), several “far right” tours in the US Army Airborne Infantry, almost five years in combat and 80 months deployed around the world for contingencies, living a majority of my adult life outside the United States and two Jesuit masters degrees which extoll you to self-reflect on what is being presented to you before you formulate an opinion. In a nutshell that’s me. I have a well-balanced series of experiences and education. When people speak to me, they are confused by what I present and often ask what party I am really from…

How I got into this political thing is explained in the next letter 15.B.1.  Let’s take a walk and chat a bit together. Away we go!

Robert is your candidate for the Virginia Senate District 30.  He is a retired US Army Officer who served on #pentagon, #NATO and coalition staffs in #Italy, #Macedonia, and #Iraq. He retired as a #diplomat from the US Embassy Italy in “Roma Capitale.”  He has an advanced degree in #policy leadership from @Georgetown university in #washingtondc and is writing a book called “Immigrant’s Son.”

He writes both #cultural and political #letters to the editor for Bee magazine and other international media outlets.  This article will soon be released in the international press. 

Robert is also a commentator on Rai Italia Cristianita, a #catholic Italian language program broadcast for the Italian diaspora worldwide, and an #Ethiopian Diaspora program Kings of Abbay (KoA) by @jemalbeshir2000.

US Citizens, Please DONATE HERE: https://secure.anedot.com/voteruffolo/donate

 

Learn more about Robert at:

www.voteruffolo.com

https://www.facebook.com/profile.php?id=100090682624122

www.linkedin.com/in/robertpruffolo

#armystrong #america #Italy #canada #calabria #cosenza #NIAF #osia #vfw #dav #author #FoxNews #republican #democrat #chicago #realcasadiborbone #washingtondc #virginia #florida #AUSA #ruffoloforva #stillserving

@FraNoi @LoyolaChicago @riponcollege @Georgetown @GUPolitics @ItalyinUS @GiorgiaMeloni @LegaSalvini @rp_ruffolo @LiveCalabria @AiseStampa @USArmy @ordinidinasticirealcasasavoia @realcasadisavoia @AmbasciataUSA @PWCSAdultEd @KofC @chairwheeler @PWCGOP @RichAndersonRPV @Virginia10GOP @RonDeSantisFL @SpecialForcesA4 @DeptVetAffairs @FoxNews @townofhaymarket @pwcgov @PWCDED @ruffoloforva @PWCVotes @CityofManassas @pwchamber @ManassasParkGov @Battlefields @GOP @virginia

Ucraina, due anni di guerra. Prof. Basciani : Occidente un po’ stanco. Ma la pace e la democrazia sono valori da difendere

Era il 24 febbraio del 2022 quando il presidente russo Vladimir Putin annunciò l’inizio dell’‘Operazione militare speciale’: un piano per Read more

Riletture/ Guido Gozzano, un dandy dissimulato

Spesso incluso e confuso nel movimento dei Crepuscolari, Guido Gozzano si staglia su di loro con una sua purezza, oserei Read more

Avviso ai lettori – Buone feste

Da oggi, 22 dicembre, Beemagazine sospende le pubblicazioni durante le feste natalizie. Le riprenderà regolarmente il 2 gennaio. Buon Natale Read more

40 anni dal governo Craxi / interviste 13/ Ugo Intini | | Parla lo storico braccio destro del leader socialista

Milanese, giornalista, direttore dell’Avanti, politico, parlamentare, vice ministro degli Esteri,  scrittore, tenace polemista, Ugo Intini, o "Ugo Palmiro", come i Read more

Articolo successivo
Concorso letterario “Pluriverso Femminile”, scadenza prorogata al 30 giugno
Articolo precedente
BeeMagazine va in ferie

Menu